Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta

Sei su Home Weblog » Rubriche » Altre collezioni » Etichette di alberghi

Etichette di alberghi

Breve storia della collezione

La mia collezione di vecchie etichette di albergo, che si applicavano sui bagagli, nasce da una curiosità giovanile. Infatti è nata osservando una vecchia valigia di cartone tappezzata da etichette colorate e figurate, stampate a più colori ed in formati diversi. Una valigia da me conservata per molti anni, utilizzata inizialmente per conservare i miei giocattoli, oggi piena d’etichette di alberghi di tutto il mondo.
La passione per quest’insolito genere di collezione inizia con i miei primi viaggi in Italia ed all’Estero, visitando i titolari di alberghi e di vecchie tipografie, e tramite lo scambio con amici collezionisti ed inoltre attraverso vari annunci nei giornali, annuari e riviste ed in numerose pagine web.

Come nascono

Le etichette di alberghi per valigia nascono verso la fine dell’ottocento e dalla fine del 1910 all’inizio dell’anno 1950 hanno avuto un periodo di grande splendore. Stampate in cromolitografia addirittura a dodici o tredici colori, si può dire che l’etichetta per valigia anticipa il depliant informativo e la pubblicità sulla stampa ed alla televisione. Si può intuire che con l’applicazione di queste etichette sui bagagli gli albergatori realizzavano una pubblicità a buon mercato a carico della clientela che fungeva da “uomo sandwich”, mentre il cliente, dall’altra parte, attraverso i i suoi bagagli, evidenziava le proprie possibilità economiche con una certa vanità di “uomo arrivato”. Gradualmente l’uso delle suggestive etichette di “carta” scomparve intorno al 1960. Soltanto qualche albergo resiste ancora con la pubblicità diffusa attraverso qualche etichetta autoadesiva.
Nell’evoluzione grafica dell’etichetta di albergo si possono notare tre componenti essenziali: il testo, l’ornato e l’illustrazione che essendo soggetti alla moda o al periodo storico ne definiscono lo stile.

Criteri di catalogazione

Per riconoscere il valore da attribuire ad ogni etichetta di carta bisogna decifrare dallo stile della grafica il periodo come segue:
1° periodo antecedente al 1800 e fino al 1910 – incunaboli in genere su carta, cartoncini o fatture.
2° periodo 1910/1929 – sulle etichette illustrate e colorate quasi sempre si legge il nome del proprietario, dell’albergo, la città, la strada con il numero civico.
3° periodo (1930/1960) – cromolitografia (impressione litografica a più colori), litografia (riproduzione di disegni con inchiostri grassi su piastre o su lastre), clichè (matrice su cui viene incisa l’immagine rovesciata della stampa).

Dove si trovano

In Italia si trovano nei vari mercatini o rigattieri di alcune città, o anche attraverso gli scambi con i pochi collezionisti.
All’estero: in Portogallo, Spagna, Francia e Stati Uniti D’America si trovano nei mercatini o librerie antiquarie.

Classificazione

Si possono classificare per continente, nazione, regione, città, con riferimento allo stile grafico ed anche per tema. Le tematiche sono diverse: per formato, grattacieli, ingresso alberghi, portieri e ragazzi d’albergo, luoghi di cura, zone montane, zone marine, hotel coloniali e Oriente, nonché alberghi di passaggio (locande , motels, aeroportuali).

Conservazione

E’ consigliabile utilizzare album ad anelli “a fogli mobili”, per facilitare lo spostamento delle etichette stesse. Per una eventuale esposizione sottovetro o in tasche di plastica le etichette si possono applicare, su un cartoncino, con le linguelle che usano i collezionisti di francobolli.

Richiesta di collaborazione

Chi avesse pubblicazioni, cataloghi o comunque notizie sullo stabilimento grafico Richter & C. di Napoli, società nata nel 1842 e posta in liquidazione negli anni 1948/1950, informi l’autore del presente articolo.

Fotografie (clicca sull’immagine per ingrandirla)

etichetta di albergo etichetta di albergo
etichetta di albergo etichetta di albergo

Etichettando ringrazia il Sig. Gioacchino per aver scritto il presente articolo ed inviato le immagini.

Contatti