Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta

Sei su Home Weblog » Rubriche » Storia delle etichette della frutta » La prima etichetta di frutta della storia

La prima etichetta di frutta della storia

La prima apparizione di un’etichetta di frutta risale al 1929 e fu creata dalla Elders & Fyffes Ltd. per contrastare la concorrenza.
La compagnia, britannica, nacque nel 1888 come E.W. Fyffes, Son and Co. Nel 1901 si unì alla Elder Dempster e divenne Elders & Fyffes Ltd. e fu acquistata in parte nel 1902 e totalmente nel 1914 dalla United Fruit Company of America. Nel 1969 si trasformò in Fyffes Group Limited, nel 1987 in Fll Fyffes plc e dal 1990 è conosciuta come Fyffes plc.

La necessità di identificare le banane fornite dalla Fyffes si rivelò urgente il 12 Aprile 1929, quando cominciò ad operare la Jamaica Producers Association che, assieme alla Jamaica Banana Producers Association Ltd., entrò in competizione con la Fyffes. Ma nel Maggio del ’29 la Fyffes non aveva ancora deciso come difendere la sua posizione. Aveva cominciato una campagna pubblicitaria in Gran Bretagna, tramite un bollettino chiamato “The Banana Budget” (nato per informare il settore su tutti gli aspetti della compagnia), in cui esaltava le qualità del proprio prodotto, ma che non si rivelò un metodo efficace per essere riconosciuti nel mercato al dettaglio.

Dovevano cambiare strategia e l’idea fu semplice ma allo stesso tempo ingegnosa e audace per quel tempo: marcare il frutto con il logo! Richiese, oltre che coraggio, denaro e lavoro extra. La colla, poi, non era quella che c’è oggi e le antenate delle attuali etichette avevano un adesivo umettabile (colla solubile) come i tradizionali francobolli.

Nel luglio 1929 fu quindi lanciata una nuova campagna pubblicitaria, dove veniva introdotta la “Fyffes Blue Label” (Etichetta Blu della Fyffes): in questo modo le banane della Fyffes furono identificate facilmente nei mercati al dettaglio. Naturalmente non tutti i rivenditori furono entusiasti di etichettare i frutti e dovettero essere convinti dei benefici che ne avrebbero tratto.

Chiedere Fyffe’s è il diretto risultato della pubblicità; chiedere la Fyffes Blue Label è invece il diretto risultato di una delle fondamentali leggi della pubblicità: pubblicizzare all’origine del prodotto.” Così scriveva il Capo Esecutivo della Fyffes Henry Stockley nel testo di apertura del bollettino “The Banana Budget” del 26 Giugno 1929.

Il prototipo e la Fyffes Blue Label

Prototipo Fyffes Blue Label Fyffes Blue Label
Prototipo della Fyffes Blue Label (1929) Fyffes Blue Label (1929)

Continua la lettura con le strategie della Fyffe’s.

Le immagini sono © Fyffes e sono state tratte dal booklet “Fyffes, the world’s oldest fruit brand” che l’azienda mi ha spedito.