Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta

Sei su Home Weblog » Tecnica » Ricerca

Ricerca

In questa sezione vengono illustrati 8 metodi- collaudati rigorosamente – con cui procurarvi le etichette per la vostra collezione.
I seguenti metodi sono trattati in ordine decrescente di efficienza.
Chiunque fosse a conoscenza di ulteriori metodologie è gentilmente invitato a scrivere a Etichettando.

Metodo “Do ut des”

… ovvero degli scambi dei doppioni. Ho cominciato da poco a provarlo, ma i risultati non si sono fatti attendere. Internet è un ottimo mezzo di informazione e, in breve, sono riuscito a trovare svariati collezionisti in ogni parte del mondo con cui ho già cominciato a trafficare etichette. Grazie al do ut des la mia raccolta è cresciuta del 213% in due mesi!

Metodo “Fatti mandare dalla mamma…”

Consiste nel chiedere alla propria madre- o comunque a chi provvede alle necessità di casa- di farsi mandare al mercato per comperare la frutta, così da scegliere quella con i bollini attaccati. Vostra madre- o comunque chi provvede alle necessità di casa- vi risponderà che non se ne parla nemmeno, vista la comprensibile sfiducia che nutre nei vostri confronti. Ella- o comunque chi provvede alle necessità di casa- tornerà così ogni mattina con una varietà strabiliante di frutta… e di etichette!

Metodo “Passaparola”

Consiste nel parlare ai vostri amici e conoscenti della vostra collezione, chiedendo loro di conservarvi le etichette. Questi, com’è naturale, sbufferanno e vi chiederanno perplessi e semi-scandalizzati che senso ha collezionare etichette di frutta. Voi rispondete che non è cosa per comuni mortali e assicuratevi che adempiano al loro “dovere”!

Metodo “Houdini”

Questo metodo prende nome dal più famoso mago di tutti i tempi (dopo Merlino, ovviamente) e consiste nell’avvicinarsi ai banchi di frutta con fare disinvolto e spensierato, alzando ora una mela ora un’ananas, controllando ora una banana ora un melone e nello staccare, con fulminea e innocente rapidità, l’etichetta dal frutto, appiccicandola poi sul quadrante dell’orologio.

Metodo “A tu per tu”

Per mettere in atto questo metodo dovrete farvi coraggio e affrontare il fruttivendolo in un duello all’ultimo frutto. Non sarà facile convincere un negoziante a darvi le etichette senza acquistare qualcosa, comunque qualche anima buona si trova, specialmente se è il vostro fruttivendolo di fiducia. Abbastanza difficile sarà convincere uno che non vi conosce… come è successo a me qualche anno fa: l’uomo ha “giustificato” il suo rifiuto dicendomi che non poteva vendere “frutta anonima…”.

Metodo “Aggiudicato!”

Avete mai partecipato a un’asta? Qualcuno è riuscito a procurarsi etichette (anche rare) visitando il sito, molto famoso, di E-bay. Tentar non nuoce…

Metodo “Chiedi all’origine”

… e l’origine è il produttore. Ci sono collezionisti che hanno chiesto etichette ai produttori, con risultati positivi, come nel mio caso, che le ho ricevute dalla Chiquita. Come sopra, tentar non nuoce…

Metodo “L’infiltrato”

Capita che un collezionista di etichette… lavori nei reparti ortofrutticoli o nelle aziende ortofrutticole… dove passano centinaia di colli e cassette piene di frutta… e di etichette! Un motivo più che valido per cambiare lavoro…

Segnala un metodo a Etichettando

(required)
(required)