Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta

Sei su Home Weblog » Tipologie

Tipologie

Per un profano i bollini di un’azienda si presentano tutti uguali, a meno che non differiscano in dimensioni o colori. Un collezionista, invece, sa cosa li rende dissimili uno dall’altro e, quindi, due etichette che hanno anche la più piccola differenza sono due pezzi unici nella sua collezione.

Generalmente, la varietà tipologica di un bollino è propria di grandi aziende, ma a volte anche i piccoli produttori modificano l’aspetto iconografico delle proprie etichette. L’esigenza è quella di offrire maggiore chiarezza all’acquirente, fornendo, per esempio, notizie riguardanti la provenienza geografica del prodotto. In tal modo alcune aziende immettono sul mercato decine e decine di etichette, come la Chiquita, che è arrivata al punto di creare una serie per l’edizione delle Olimpiadi del 1980.

Talvolta la creazione di nuovi bollini non è dettata da particolari esigenze di vendita, bensì dalla volontà di un rinnovo dell’immagine da offrire al cliente. In questi casi è frequente osservare etichette che differiscono da particolari meno evidenti, come la presenza o la posizione della sigla TM.

Analizzeremo in questa sede quelle diversità che possono trarre in inganno il collezionista meno attento, in modo da poter offrire un quadro chiaro delle situazioni possibili riscontrabili nelle etichette.

E’ possibile distinguere le etichette, che a prima vista ci appaiono uguali, attraverso: